Paroles officielles de la chanson «Maraja» : Vinicio Capossela

Albums :

Paroles officielles de la chanson "Maraja"

É arrivato sul pallone con il botto del cannone
É arrivato sul treruote con la gotta sulle gote
É arrivato in aerostato, coi forzuti del Caucaso
Sul Mercedes cabinato è arrivato il Marajà

Col monocolo e il ciclofono
Va in rivista il Marajà
S'alza l'asta del ginnasta
Quando passa il Marajà
Si sollevano i manubri
Dei sollevatori bulgari
Si spara l'uomo cannone
Quando passa il faraone
Apre il mazzo anche il pavone
Se lo chiede il Marajà

Si scompiscia si sganascia
Si oscureggia il Marajà
Raglia tutta la marmaglia
Quando raglia il Marajà
Sguaian forte i commensali
Versan gli otri ed i boccali
Il pascialato si stravacca
Se stramazza il Marajà

Ma zittiscono e squittiscono
Se sternuta il Marajà
Si stupiscono e svanisono
Se si acciglia il marajà
I giannizzeri ottomani
Fanno guardia ai suoi divani
Col ventaglio e col serraglio
Danno lustro al Marajà

La circassa su una stola
Di ermellino si consola
Gli occhi viola si ristora
Sui coscini di taftà

Alle corse degli struzzi
Fa la mostra dei suoi vizi
Sognan tutti i suoi topazi
Di diventare Marajà

Marajà! Marajà!

Astanblanfemininkutan
Melingheli stik e stuk
Malingut!

Con l'Uncino e la Phinanza
Si rimpinza il Marajà
Tutti accoglie tutti abbaglia
Tutti ammalia il Marajà
Fa da padre e da padrino
Alza tutti al suo destino
Non bisogna più pensare
Pensa a tutto il marajà

Ma t'attacca con riguardo
Tutto il marcio del suo sguardo
Se non credi più a nessuno
Niente crede neanche a te

I miei sogni se li è presi
L'uomo nero e non li ha resi
L'uomo nero che li tiene
E ti trattiene un anno intero
M'han coperto tutto d'oro
E poi mi han lasciato solo
Solo, solo qui a pensare
A diventare marajà

Marajà! Marajà!

Astanblanfemininkutan
Melingheli stik e stuk
Malingut!

É arrived on the football with the botto of the É gun arrived on the treruote with the gotta on gote the É arrived in aerostat, with forzuti of the Caucasus on Mercedes the cabin cruiser has arrived the Marajà With the eyeglass and the ciclofono the Marajà goes in review s' raises the auction of the ginnasta when the Marajà passes raises the handle-bars of the Bulgarian sollevatori goes off to the man gun when the peacock passes the Pharaoh opens the bunch also if the Marajà asks it scompiscia sganascia oscureggia the Marajà raglia all the marmaglia when raglia the Marajà sguaian strongly the commensali versan the wineskins and the boccali the pascialato one stravacca if stramazza the Marajà but they are silent and squittiscono if sternuta the Marajà is astonished and svanisono if the marajà is frowned the Ottoman giannizzeri make guard to its divani with the fan and with the serraglio it gives lustro to the Marajà the circassa on a stole of ermellino its topazes are consoled the eyes viola ristora on coscini of taftà to the race of the ostriches ago the extension of its defects sognan all to become themselves Marajà Marajà! Marajà! Astanblanfemininkutan Melingheli stik and stuk Malingut! With the Uncino and the Phinanza the Marajà is stuffed all receives all dazzle all charms the Marajà from father ago and from godfather it raises all to its destiny more does not have to think thinks next to all the marajà but t' it attacks with care all I march of its look if creeds more to no nothing do not believe neanche you my dreams if it is taken to the black man and not to them have rendered them the man black who hold them and he withholds to you a whole year m' han covered all of gold and then han left me only only, to think only here to become marajà Marajà! Marajà! Astanblanfemininkutan Melingheli stik and stuk Malingut!

 
 


Facebook